Sembra che al governo non gli freghi nulla di rischiare che le persone prima o poi gli entrino in casa