Ecco l’intervista a Stefano Montanari che è stata censurata