Burioni 2018: “Togliere potestà genitoriale ai no vax”

Burioni: Togliere potestà genitoriale ai no vax

E dopo che alla camera del Senato la Dr.ssa Bolgan ha specificato la pericolosità dei vaccini, ecco che il Burioni (colui che si fa pagare 3000 euro ogni 10 min. in TV) se ne esce con: Togliere potestà genitoriale ai no vax
L’articolo è del 2018, ma tutt’oggi conferma le stesse identiche cose pur sapendo dell’enorme business che si cela dietro il maggior finanziatore delle case farmaceutiche e dell’OMS Bill Gates. Ci chiediamo chi dovrebbe essere indignato …

Art. di adnkronos pubblicato il: 11/09/2018

“No all’oscurantismo, no agli egoisti irresponsabili, ai quali secondo me dovrebbe essere sottratta la potestà genitoriale“. Lo dice forte e chiaro Roberto Burioni, che torna oggi sulla questione no vax condividendo su Facebook un articolo del Corsera dedicato alla storia di Andrea. Otto anni, il piccolo ha sconfitto la leucemia grazie a un trapianto ma – si legge – non potrà tornare a scuola per la presenza in classe di cinque bambini non vaccinati. Un caso al quale il direttore generale dell’Asl promette di trovare “la migliore soluzione”.

Parole cui il medico paladino dei vaccini ha deciso di rispondere via social: “La soluzione – caro Direttore Generale della ASL – è molto semplice: questo bambino – suggerisce Burioni in un lungo post – va a scuola e tutti i figli non vaccinati degli egoisti irresponsabili ignoranti che seguono superstizioni senza sensostanno a casa”.

La nostra è un informazione libera,
se ti interessa ricevere una notifica per i nostri articoli pubblicati, inserisci la tua Email
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.


Pubblica la tua azienda in mezzo alle notizie,
Se sei titolare di un’azienda e sei interessato a promuoverla in questo portale, registrati su Agenzia Imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *