Sgarbi vieta la mascherina nel comune di Sutri (dove è sindaco). “Solo i ladri nascondono il volto. Multa a chi la indossa senza necessità”

sgarbi multa per chi porta la mascherina

L’ordinanza firmata dal critico d’arte si richiama alla legge degli anni Settanta che vieta “l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo”. La decisione deriva dal fatto che, a suo parere, “appare contraddittorio che dopo aver mangiato senza mascherina ci si alzi da tavola mettendosela”

Nel comune di Sutri guidato dal sindaco Vittorio Sgarbi, nel viterbese, d’ora in poi chiunque indossa la mascherina “senza necessità” verrà multato. Lo ha deciso il primo cittadino con un’ordinanza firmata nelle scorse ore e destinata a far discutere. “Solo ladri e terroristi si mascherano il volto”, afferma il deputato in una nota. Per questo “è proibito l’uso della mascherina nella Città di Sutri all’aperto per evidenti ragioni di salute e al chiuso, salvo che in caso di assembramento, dalle ore 18.00 alle 6.00 del mattino, come specificamente indicato dal Dpcm del 16 agosto 2020″. Chi sarà visto portare la mascherina per proteggersi dal Covid-19, quindi, “sarà multato in ordine alla legge 533/1977 in materia di ordine pubblico che all’articolo 2 prevede che non ci si possa mascherare in volto”.

Per dare sostanza giuridica alla sua ordinanza, Sgarbi si richiama quindi alla legge degli anni Settanta che vieta “l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. È in ogni caso vietato l’uso predetto in occasione di manifestazioni che si svolgano in luogo pubblico o aperto al pubblico, tranne quelle di carattere sportivo”. Una norma che, aggiunge il sindaco di Sutri, “è potenziata con il decreto legge 155/2005”. Il motivo della decisione, conclude Sgarbi, deriva dal fatto che a suo parere “l’uso della mascherina in luoghi pubblici, salvo che per il personale dipendente, appare in evidente contrasto con il tempo dedicato alla nutrizione che prevede di assumere il cibo senza mascherina. Appare quindi contraddittorio che dopo aver mangiato senza mascherina ci si alzi da tavola mettendosela. Si tratta di forme ridicole di ostentazione che nulla hanno a che fare con le esigenze sanitarie“.

Fonte: ilfattoquotidiano

Sulla base di questa legge, sulla sentenza di Frosinone e sulle dichiarazioni di Sgarbi, abbiamo preparato un’autocertificazione per il NON uso della mascherina, chi volesse scaricarla la trova nell’area riservata del sito. Non è stipulata da un avvocato, ma è un autodeterminazione basandosi sulle leggi in vigore.

SCARICA AUTODICHIARAZIONE

Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo una notizia su questo argomento?
Ogginotizie è l’informazione libera e indipendente dei cittadini, gli articoli pubblicati si sostengono grazie alle vostre pubblicità o offerte. Se ti piace cosa pubblichiamo e hai piacere di contribuire al nostro lavoro, puoi scegliere di pubblicizzare la tua attività all’interno del sito o addirittura all’interno degli articoli che pubblichiamo ogni giorno, oppure abbonarti al nostro sito con poco più di un caffè al mese o un’offerta a tuo piacere una tantum.
Acquistando uno spazio pubblicitario o abbonandoti, riceverai ogni giorno una notifica degli articoli che pubblichiamo, aiutandoci a darti ogni giorno un’informazione alternativa a quella di potere

– CLICCA QUI PER PUBBLICIZZARE LA TUA ATTIVITA’
– CLICCA QUI PER SOSTENERE OGGINOTIZIE


CERCHI LAVORO? LAVORA CON NOI


LA TUA PUBBLICITA’ ALL’INTERNO DEGLI ARTICOLI