Denunciati 5 quotidiani per procurato allarme coronavirus

denunciati 5 quotidiani

L’Aiav “l’associazione italiana agenti di viaggio” ha presentato contro i giornali “Il Giornale”, “Libero”, “La Repubblica”, “Il Giorno” e “Il Messaggero”

L’Aiav, che ha dato mandato all’avvocato Virgilio Golini, penalista del Foro di Pescara, di presentare denuncia per i reati connessi all’aver diffuso e procurato allarme sociale con titoli di prima pagina e articoli dai contenuti ben lontani dalla verità.

L’Aiav, che conta oltre 1.600 agenzie associate in tutta Italia ritiene che buona parte delle nostre attuali difficoltà, e dell’immagine distorta che il mondo intero oggi ha dell’Italia, siano attribuite alla stampa che, con un martellamento mediatico senza precedenti rispetto alla reale situazione de coronavirus, ha certamente influenzato l’opinione pubblica

Abbiamo dato mandato al nostro legale di agire con denuncia-querela nei confronti di cinque testate giornalistiche ma potevano anche essere cinquanta. Queste testate sono colpevoli di procurato allarme sociale, di sproporzionalità tra ciò che hanno scritto e la realtà dei fatti. Con questi titoli in prima pagina e questi articoli dai contenuti ben lontani dalla verità, si è addirittura parlato di strage, si è condizionata l’opinone pubblica e gli effetti sono stati pesantissimi per il settore turistico ma anche per altri settori. C’è paura di uscire di casa.

Ad affermarlo all’Adnkronos è il presidente dell’Aiav, Fulvio Avataneo commentando la sua iniziativa.

Vuoi ricevere direttamente sul tuo telefono le ultime notizie? ISCRIVITI

Art. su https://nonelaradio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *