Fare la spesa alla cieca non sapendo cosa trovi nei negozi

fare la spesa al tempo del coronavirus

Lettera di una signora stanca delle bugie

Due volte la settimana, come consigliato, vado a fare la spesa al supermercato, ma è ormai la quarta volta che recandomi in diversi negozi non trovo le cose essenziali per la mia famiglia, acqua, uova, latte, farina di semola, lievito, etc.
Ci dicono di stare a casa tranquilli che tanto gli alimenti sono assicurati, se ti sposti da un negozio all’altro senza trovare quello che ti serve e ti fermano le forze dell’ordine, sei costretta a comprare una cavolata che non ti serve, per dimostrare che eri fuori per la spesa. Un giorno ci dicono che il virus si propaga nell’aria, un altro negli sputi, dopo di chè di nuovo nell’aria, la mascherina con lo sfiato, quella senza sfiato. 20.000 morti e poi NO sono solo due per coronavirus, vogliono aiutare le imprese SI a prestare i soldi per pagare le tasse fra due mesi. In Germania danno 5000 euro, qui 600 euro che non sono ancora arrivati. Vogliono farci firmare un foglio per le strade anticostituzionale dichiarando il falso. Basta ! finita questa buffonata, vendo tutto e me ne vado da questo paese.

Quante persone vorranno rimanere qui quando finirà tutto?


REGISTRATI per ricevere gli articoli di questa categoria
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *