CORONAVIRUS L’INFORMAZIONE NEGATA è il caso di ascoltare

Featured Video Play Icon

CONFERENZA STAMPA alla CAMERA dei DEPUTATI con:
Margherita #Furlan, giornalista, co-fondatrice di Pandora TV
Marco Pizzuti, ricercatore e scrittore
Fulvio #Grimaldi, giornalista
Fabio #Duranti, editore di Radio Radio
Claudio #Messora, editore #ByoBlu
Massimo #Mazzucco, fondatore Contro TV

Mai come oggi la libertà di espressione e di manifestazione del pensiero sono state così a rischio. Con il pretesto dell’emergenza #Coronavirus l’intolleranza per la libertà di opinione e informazione ha raggiunto preoccupanti livelli di guardia: si fanno esposti alla magistratura per rimuovere contenuti legittimi; si spendono cospicue cifre per promuovere l’informazione ufficiale dei media mainstream, demonizzando l’informazione indipendente; si costituiscono task force per impedire la circolazione di notizie diverse da quelle ufficiali.
Organi creati e controllati da Governo, Agcom e Rai per portare avanti quella caccia alla #fake news assolutamente incompatibile coi requisiti minimi di una qualsiasi democrazia. Proprio come nel regime nazista, in cui c’era un Ministero dedicato a controllare le espressioni culturali del Paese, anche nell’Italia del 2020 si sono istituite squadre ad hoc, per esaminare (e distruggere) fatti e opinioni.

La Democrazia e il nostro Parlamento sono umiliati da multinazionali straniere, come #Youtube e #Facebook, che si permettono di calpestare le leggi e la Costituzione italiana, censurando la libera informazione, oscurando da un giorno all’altro, con motivazioni false e diffamatorie, video, canali di concessionari pubblici e testate giornalistiche e, addirittura, eliminando ed etichettando come “fake” un discorso in Aula di una parlamentare.
Tutto ciò avviene con il sostegno di un parlamento che ha appena votato a favore dell’istituzione di una “Commissione parlamentare di inchiesta sulla diffusione intenzionale e massiva di informazioni false attraverso la rete internet e sul diritto all’informazione e alla libera formazione dell’opinione pubblica”.

L’emblema di un sistema oscurantista e giustizialista che si ritiene depositario di una verità assoluta e che, con una forma inammissibile di paternalismo insidioso, ritiene i cittadini incapaci di discernimento. Un sistema che non rispetta né il diritto all’informazione e al pluralismo dell’informazione, né la possibilità di esercitare la libertà di espressione e di parola sancita dall’Articolo 21 della Costituzione per cui, oltretutto, la stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
GRAZIE A TUTTI COLORO CHE SONO INTERVENUTI E A CHI CONTINUA A FARE IL PROPRIO LAVORO D’INFORMAZIONE CON CORAGGIO, DIGNITÀ E PROFESSIONALITÀ.

R2020 È UN COORDINAMENTO. Un contenitore democratico, aperto e inclusivo che riunisce tutti coloro che lottano per riaffermare i propri diritti di libertà, dignità e autodeterminazione. A livello nazionale e internazionale.

Facciamo valere il nostro Diritto alla (R)esistenza e al Dissenso. Chiediamo l’immediata sospensione dell’emergenza per Coronavirus, il ripristino della Costituzione e il rispetto dei nostri diritti.

Proponiamo politiche concrete e immediatamente attuabili che mettano la salute dei cittadini, il ben-essere delle persone e il Rispetto per la Vita sopra qualsiasi altro interesse.

Se sei interessato a ricevere GRATUITAMENTE una notifica via email ogni volta che pubblichiamo un articolo su questo argomento, compila il form qui sotto.

Compila i campi qui sotto



Ogginotizie è l’informazione libera e indipendente dei cittadini, gli articoli pubblicati si sostengono grazie alle vostre offerte Se ti piace cosa pubblichiamo, e hai piacere di contribuire al nostro lavoro, puoi scegliere di abbonarti al costo di due caffè al mese o di fare un’offerta una tantum
Qualsiasi soluzione tu scelga, ti ringraziamo anticipatamente per il tuo contributo CLICCA QUI PER SOSTENERE OGGINOTIZIE

UN INVITO A CENA PER TE


CERCHI LAVORO? LAVORA CON NOI
LA TUA PUBBLICITA’ ALL’INTERNO DEGLI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *