ANDREA CRISANTI propone di fare il tampone a tutti – vediamo i suoi conflitti di interesse

Featured Video Play Icon

E’ ora di interessarsi di più a questi personaggi e scovare le motivazioni delle loro decisioni e sopratutto i loro conflitti di interesse, perchè queste persone non hanno un anima e tanto meno una coscienza.

Andrea Crisanti, l’esperto di microbiologia e parassitologia e consulente scientifico del Presidente della Regione Veneto durante l’emergenza, ha proposto di fare 400 mila tamponi al giorno alla popolazione italiana, nonostante la discussa attendibilità di questo test. E sul ritorno a scuola sempre Crisanti: “L’accesso dovrebbe essere consentito solo a chi ha una temperatura inferiore a 37,1”. A 13 giorni dall’apertura degli edifici scolastici il caos regna sovrano.

Andrea Crisanti è finanziato dalla DARPA (l’ente della ricerca militare del Pentagono) e dalla Fondazione Bill & Melinda Gates. Questi vorrebbero tamponare tutta la popolazione mondiale.
Leggi articolo “Coronavirus: i tamponi rilevano anche i virus morti

NON FIRMATE NIENTE
Anche l’ultima proposta dell’Associazione nazionale presidi fa discutere, quella secondo la quale i genitori dovrebbero firmare ogni giorno un’autocertificazione che attesti lo stato di salute dei propri figli. Se i minori di diciotto anni dovessero presentare dei problemi di salute mentre si trovano in istituto, nonostante l’autocertificazione attesti il contrario, sarebbero proprio i genitori a rischiare una denuncia penale. Sul tema interviene su #Byoblu24 l’avvocato Nino Filippo Moriggia, presidente del ComiCost.

VOTARE SI SIGNIFICA DARE PIENO POTERE A CHI CI VUOLE TOGLIERE TUTTI I DIRITTI senza contare che non si risparmierebbe nulla, 0.96 cent. a persona pari a 4 milioni al meseun referendum giusto sarebbe il taglio del 50% degli stipendi ai parlamentari, si risparmierebbero 6 milioni al mese.
Il prossimo 20 e 21 settembre gli italiani saranno chiamati ad esprimersi su una legge che modifica la Costituzione, tagliando il numero dei parlamentari. Chi vota SÌ approva la legge costituzionale e vuole che il numero dei parlamentari debba essere tagliato, chi vota NO chiede che il numero dei parlamentari resti invariato. A favore del sì si schiera il M5S, che ha voluto fortemente questo referendum. Ma qual era l’originario programma dei grillini? Approfondiamo la questione con il senatore del Gruppo Misto Saverio De Bonis.

I lavoratori della Elior, la società francese che ha in appalto i servizi di mensa e bar presso le sedi Telecom a Roma, sono stati sospesi dal lavoro dopo che l’azienda ha attivato in tutte le sedi lo smart working. Con le loro proteste, di cui Byoblu vi ha dato già notizia in precedenti edizioni, i lavoratori hanno ottenuto finalmente dall’INPS lo sblocco della cassa integrazione che attendevano da marzo.

Vuoi ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo su questi argomenti?

CLICCA QUI PER SOSTENERE OGGINOTIZIE
Ogginotizie è l’informazione libera e indipendente dei cittadini, gli articoli pubblicati si sostengono grazie alle vostre pubblicità o offerte. Se ti piace cosa pubblichiamo e hai piacere di contribuire al nostro lavoro, puoi abbonarti al nostro sito con poco più di un caffè al mese oppure con un’offerta a tuo piacere una tantum.

Se invece hai un attività, puoi scegliere di pubblicizzarla all’interno degli articoli che pubblichiamo ogni giorno. 
In tutti e due i casi riceverai ogni giorno una notifica degli articoli che pubblichiamo, questo ci permetterà di dare ogni giorno un’informazione alternativa a quella unica di regime.
CLICCA QUI PER PUBBLICIZZARE LA TUA ATTIVITA’