ALLARME Schedatura Sanitaria automatica della popolazione italiana

Consenso automatico controllo sanitario

LA SCELTA E’ SOLO TUA
In fondo all’articolo puoi scaricare il modulo in formato doc modificabile con i tuoi dati

Link al video dell’Avvocato Edoardo Polacco https://www.facebook.com/AvvocatoPolacco/videos/258965185570587

Qui potete leggere l’articolo
Schedatura Sanitaria Di Ogni Cittadino Italiano Approvata Automaticamente Se Tacito Consenso

ALLARME
Schedatura Sanitaria automatica della popolazione italiana
ENTRO l’11 GENNAIO si potrà inviare il proprio: “non presto il consenso”.
L’articolo 11 del decreto legge «Rilancio» n.34/2020, dispone misure urgenti in materia sanitaria ed anche il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), fascicolo consultabile da “tutti gli esercenti delle professioni sanitarie”.
L’abrogazione del comma 3-bis del DL 179/12 comporta la possibilità di alimentazione del fascicolo personale anche in assenza del consenso. Nel Fse sono contenuti dati su ricoveri di pronto soccorso, referti, profili sanitari, informazioni su diagnosi, terapie, cartelle cliniche, vaccinazioni, certificati, ecc.
Non è un caso che questa schedatura di massa venga emanata proprio in questo contesto di limitazione delle libertà individuali e costituzionali
Viste le attuali procedure di Stato attuate per limitare al massimo dette libertà individuali in base alla normativa emergenziale con imposizioni, spesso illegittime, è possibile ed importante negare il proprio consenso a tale schedatura di massa. Il mancato consenso non pregiudica, ovviamente, il diritto all’erogazione della prestazione sanitaria.
I cittadini italiani possono negare il proprio assenso a questa schedatura elettronica indirizzata inoltre a classificare la popolazione anche in base alla propria storia vaccinale e non solo.

Il consenso si può negare anche inviando una apposita e-mail utilizzando il modulo scaricabile all’indirizzo https://www.garanteprivacy.it/
Il modulo lo alleghiamo, comunque, anche al presente articolo in forma semplificata (all. 1)
Da inviare ai DPO (Data Protection Officer – Ufficio Protezione Dati Personali ) delle varie regioni di competenza quali per esempio :
dpo@regione.lazio.it
dpo@regione.lazio.legalmail.it
dpo@regione.sicilia.it
Etc. … ed anche al “Garante per la protezione dei dati personali, Piazza Venezia, 11 – 00187 Roma – protocollo@pec.gpdp.it

al “Responsabile DPO ( Ufficio Protezione Dati Personali) – Regione ……………….. Via ……………..
e p.c. “Garante per la protezione dei dati personali, Piazza Venezia, 11 – 00187 Roma – protocollo@pec.gpdp.it

Fonte testo e modulo: http://www.iostoconlavvocatopolacco.it/documenti/

Aggiornamento del 04/01/2021 video Avvocato Polacco: Clicca qui

C’E’ CHI DICE ANCHE:
Sulla questione del fascicolo elettronico sanitario, mi è stato fatto notare che comunque il Ministero può già accedere ai nostri dati indipendentemente se diamo il nostro consenso o meno alla condivisione del fascicolo. Se mandiamo un modulo dove neghiamo il consenso, potremmo essere schedati. Il modulo quindi potrebbe essere una trappola.

1) abbiamo sicuramente tutti già dato il consenso al fascicolo elettronico perché sono anni che viene proposto all’utenza al minimo accesso in ospedale anche per piccoli interventi in day hospital
2) se il fine ultimo è quello di non far sapere chi è vaccinato o meno, aver dato il consenso non cambia nulla perché i dati vaccinali sono conservati nell’anagrafe vaccinale (tenuta dalle asl)
Questo dato è già stato fornito senza bisogno del consenso del diretto interessato e la cosa è stata avallata dal garante privacy. Quando? Con la legge Lorenzin
Le anagrafi hanno fornito alle scuole i dati vaccinali dei bambini ed in base a questo scambio di informazioni abbiamo avuto le espulsioni dagli asili
Quindi dare o non dare il consenso al c’è FSE non protegge dal fatto che il dato vaccinale venga trasmesso tra pubbliche amministrazioni e privati
Dall’altra parte esiste il vantaggio che se per caso entro in ospedale in emergenza chi mi cura viene immediatamente a sapere se ho malattie in corso, se ho subito interventi, il gruppo sanguigno, eventuali allergie…ecc

Quindi ciascuno dovrebbe decidere in base ad un bilanciamento di interessi purché sia chiaro che tanto il dato del vaccino “viaggia su un altro canale”

Leggi anche disinformazione.it

Per comodità, a chi decide di mandare il modulo, diamo la possibilità di scaricarlo in formato doc


Clicca qui per ricevere ogni giorno gli articoli che pubblichiamo


Ogginotizie è l’informazione libera e indipendente dei cittadini, gli articoli pubblicati si sostengono grazie alle vostre pubblicità o offerte. Se ti piace cosa pubblichiamo e hai piacere di contribuire al nostro lavoro, puoi abbonarti al nostro sito con poco più di un caffè al mese oppure con un’offerta a tuo piacere una tantum.

Clicca qui per sostenere OggiNotizie
Clicca qui se sei interessato a pubblicizzare la tua attività nel nostro sito